Controllare Cellulare o Smartphone

Controllare smartphone
Con la rapida diffusione della tecnologia elettronica e della telefonia mobile, controllare un cellulare altrui per leggerne i messaggi o ascoltarne le telefonate, è diventata un’operazione relativamente semplice.

Per mettere sotto controllo un cellulare, e renderlo quindi uno “spy-phone” le strade percorribili sono essenzialmente due: modifica hardware e/o modifica software.

Basta lasciare per una manciata di minuti il nostro cellulare nelle mani sbagliate per ritrovarsi con un telefonino sotto controllo, in cui è stato installato un software in grado di far sì che tutte le conversazioni audio, i messaggi, i video e ogni altra funzione vengano replicati e trasmessi, a nostra insaputa, a terze persone.

A seconda del modello di cellulare o smartphone che si vuole controllare, e del sistema operativo installato, esistono infatti numerosi software, disponibili in rete gratuitamente o a basso costo, che permettono di spiare un cellulare leggendone gli sms, ascoltandone le telefonate, ottenendo il registro delle chiamate in ingresso e in uscita, la lista dei contatti della rubrica, la registrazione di tutte le e-mail ricevute e inviate, delle pagine web visitate, e in alcuni casi anche l’ascolto delle registrazioni ambientali (cioè l’audio di quello che si sta dicendo non solo al telefono ma anche nell’ambiente circostante) e della posizione in cui si trova (grazie alla localizzazione gps).

Si possono inoltre trovare sull’App Store di iTunes, nell’Android Market (ora Google Play Store) o nel BlackBerry App World, anche delle specifiche applicazioni che permettono di mettere sotto controllo lo smartphone, controllando poi i dati “rubati” da remoto, in area riservata, su specifici siti web.

Mentre i software spia da installare sono reperibili con facilità e a basso costo in rete, e sono quindi installabili da chiunque, il controllo del cellulare tramite modifiche hardware richiede invece mani più esperte, in quanto bisogna intervenire fisicamente sulla circuiteria dell’apparecchio.

Cosa fare se si pensa di avere il cellulare sotto controllo?

Nonostante spiare e controllare un cellulare all’insaputa del proprietario sia un reato, in quanto viola la privacy, questa è diventata un’operazione sempre più facile e veloce. Ma come fare a difendersi da questo tipo di intercettazione da parte di persone che ci vogliono spiare?

Nel caso si abbia il sospetto di essere spiati, la cosa migliore da fare è rivolgersi a un’agenzia specializzata nelle bonifiche elettroniche, in grado di verificare se effettivamente il telefono è sotto controllo e capace di “ripulirlo” e bonificarlo da ogni tipo di microspia di tipo software o hardware.

La divisione Technology di Axerta S.p.A, il primo polo investigativo di investigazione scientifica, dispone di un team altamente qualificato, dotato di know how e delle più avanzate strumentazioni tecnologica per intervenire su qualsiasi tipo e modello di cellulare o smartphone in commercio.

Come funziona la bonifica del cellulare da microspie?

Per prima cosa è necessario contattare (si consiglia di utilizzare un altro telefono e non quello che si pensa sia sotto controllo) il nostro team tramite il numero verde o l’apposito modulo di richiesta.

Verrete quindi ricontattati entro 48 ore da un consulente di Axerta Technology che vi fornirà tutte le informazioni necessarie e un preventivo per l’intervento.

Solitamente il tempo medio necessario per la bonifica di un cellulare è di circa mezza giornata, in quanto sono richieste verifiche e interventi sia a livello software che hardware. Il cellulare può essere consegnato direttamente presso uno laboratori Axerta o anche inviato tramite corriere (la riconsegna avverrà poi sempre a mezzo corriere espresso).