Microcamere Occultate

Che cosa sono?

La categoria delle microcamere occultate individua tutte le tipologie di telecamere miniaturizzate progettate per essere nascoste in ogni tipo di ambiente, che può essere privato, lavorativo, pubblico, industriale, da video-sorvegliare e monitorare senza farsi notare. Sono quindi microcamere occultate tutte le microcamere di ottima qualità video, progettate per essere implementate in oggetti di ogni tipo e forma e anche con possibilità di essere progettate in soluzione custom, su esigenze particolari e su richiesta di un determinato cliente.

A cosa servono e come funzionano

Le microcamere occultate servono a gestire il monitoraggio video o anche video e audio di uno specifico ambiente che deve essere video sorvegliato e monitorato per fini di sorveglianza e sicurezza o per fini investigativi professionali autorizzati (esempio per reperire prove di indagine).

Ad esempio una microcamera occultata e installata come spioncino di un portone di ingresso di un ufficio di professionisti o di un’industria, può registrare e tener monitorata l’area circostante all’ingresso, oppure una microcamera nascosta in una pila a led può servire per registrare documenti riservati e così via.

Le microcamere funzionano come una telecamera: in ingresso un sensore fotosensibile di tipo CCD o CMOS cattura la luce e le immagini e le trasforma in segnali elettrici; se poi è presente un microfono viene registrato non solo il video, ma anche l’audio. Di tecnologia all’avanguardia digitale, ad elevatissimi livelli di integrazione circuitale e capacità di memoria, i blocchi circuitali trasmettono poi i dati video o video più audio ad un blocco ricevitore che può essere comunicante o via cavo o senza fili, oppure tramite rete cellulare UMTS e GSM. L’uscita della microcamera può essere collegata con un televisore o un monitor video, tramite connettori a presa scart o Rca o Aux, Video In, o altre sigle equivalenti o interfacce circuitali che rispondono agli standard europei o internazionali.

L’alimentazione delle videocamere occultate può essere a rete o a batteria. La durata delle batterie in tal caso può essere prolungata se la microcamera registra solo quando rileva un cambiamento dell’immagine ripresa grazie al sensore di motion detection e può registrare su schedine SD di capacità di decine o centinaia di GB. Queste microcamere, inoltre, possono registrare video in bianco e nero (B/N), a colori, in assenza di luce se dotate di sensori all’infrarosso per riprese con bassi lux.

Principali tipologie di microcamere occultate

Le principali tipologie di microcamere occultate o telecamere spy fanno riferimento al continuo sviluppo ed evolversi dei dispositivi elettronici digitali che permettono, con piccolissimo ingombro della complessa circuiteria hardware e di sofisticati algoritmi del software, di trovare sul mercato soluzioni di microcamere di livello altamente professionale.

Oltre alla tecnologia dei dispositivi a scorrimento di carica usati per i sensori CCD o alla tecnologia CMOS dei transistor mos complementari (uno di tipo P e l’altro tipo N con gate in comune) per i sensori che catturano l’immagine con definizione di sensibilità e risoluzione sempre più elevate, i vari tipi di microcamere si differenziano anche per il blocco di registrazione video/audio, che può andare da decine di gigabyte (GB) su schedine di memoria SD o anche di più così da consentire diverse ore di registrazione operativa e memorizzazione. La schedina SD di memoria, una volta estratta dalla microcamera occultata, permetterà poi di essere visualizzata su PC o su monitor o su altro lettore.

Altra distinzione tra i tipi di microcamere occultate è relativa al collegamento tra microcamera vera e propria e il blocco che riceve e decodifica i segnali audio e video prodotti: esistono i tipi che si collegano via cavo e i tipi che invece, si collegano senza fili tramite rete wireless o tramite rete GSM e UMTS della rete mobile dei cellulari. Va da sé che le tipologie con soluzione wireless consentono di occultare con facilità maggiore le microcamere in ogni contesto di location e dove non è possibile cablare.

I numerosi accessori poi che corredano una microcamera occultata in oggetti particolari (ad esempio orologi, faretti da esterno, cravatte, collane con orologio o ciondoli di varia forma, penne, torce, sensore fumo, sensore antifurto, in un paio di occhiali, ecc.) ne rendono più adatto l’uso in un certo contesto piuttosto che un altro.

Campi applicativi

L’uso proprio delle microcamere occultate trova come campi applicativi le più svariate situazioni che possono essere messe in atto per riprese di nascosto contro ogni tipo di furto, contro atti vandalici alle proprietà o al parco automezzi commerciali o auto private, in luoghi d’ufficio, di lavoro o privati per videosorveglianza.

Nel campo investigativo, invece, le microcamere occultate possono essere mezzi per la ricerca di prove giudiziarie oppure possono essere usate all’insaputa delle persone monitorate ed allora rientrano nei casi di intercettazione ambientale, a volte non autorizzate e quindi improprie.